Autore Topic: Croazia+Serbia 2016: chissà cosa c'è scritto...  (Letto 4132 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Jacopo Cagliani

  • D.C.T.
  • *****
  • Post: 2.684
  • Copiare da uno è plagio,copiare da molti è ricerca
Croazia+Serbia 2016: chissà cosa c'è scritto...
« il: 22 Agosto 2016, 19:20:30 »
Buonasera!!

Apro questo nuovo topic per provare a raccontare l'avventura del solito duo Ellis+Jacopo: mete agostane, Croazia e Serbia.

Nota importante: il giro, durato 10 giorni, pur essendo stato studiato per benino, era essenzialmente conoscitivo: troppe informazioni contrastanti, troppe opinioni opposte, punti foto da scoprire (stritviù in Serbia è limitatissimo). Per cui, qualche obiettivo ce lo eravamo posti, ma senza prestese. E senza ansie da tra mezzora arriva un treno a 20 km da qui... se faccio i 140 in curva forse ce la facciooo.. eccheccazz l'ho perso per nulla  :-* :'(

Situazione Graffiti
Croazia: graffittate alcune automotrici gruppo 7122 (le Fiat) soprattutto in zona Varazdin/Cakovec e (da quello che ho visto on-line) sulle linee di Split/Sibenik. In zona Vinkovci/Vukovar non abbiamo trovato graffiti. Graffitatte anche alcune automotrici gruppo 7121 (le Macosa originali), diciamo in proporzione il 40% di quelle viste. Loco pulite, vetture quasi sempre pulite.

Serbia: graffittate le elettromotrici gruppo 412 (le più vecchie, anno di costruzione 1980); qualche vettura graffittata, il resto pulito.

Fotografie e dintorni
Croazia: no problem

Serbia: nessuno mi ha mai parlato di problemi drammatici nel fare le foto (anche ai tempi del trio Carlone-Storai-Pallotta avevo espresso il mio scetticismo nella discussione); qualche scazzo (come può succedere da noi) e nulla più. Per non saper né leggere né scrivere mi sono comunque fatto rilasciare l'autorizzazione dalle Ferrovie Serbe: non l'abbiamo mai esibita prima di scattare, e nessuno mai ce l'ha chiesta. Abbiamo chiesto info in stazione senza problemi, sulla linea diesel Nis-Dimitrovgrad il macchinista del Belgrado-Sofia (in ritardo di quasi 3 ore) si è fermato per farci fotografare meglio il treno; a Resavica abbiamo chiesto - ottenendo grandi sorrisi - per scattare DENTRO il fascio di presa consegna di una industria/miniera di carbone. Nemmeno sul raccordo/ferrovia Vreoci/Obrenovac delle centrali Nikola Tesla abbiamo avuto casini.
Ciò detto, saremo stati paraculati - non so - ma è anche vero che abbiamo fatto 6 giorni in Serbia, non uno...

Per cui, bando alle ciance, via alle foto
 O0

Martedì 9/8 lavoro, finisco alle 18, mangio qualcosa e prendo l'ESCity delle 19.35 per Trieste, arrivando dopo le 23 a Monfalcone dove Ellis mi raccatta. Notte a Ronchi dei Legionari, in modo da essere già vicini al confine.

Mercoledì 10/8 mattina piove: noi dovremmo andare a Spalato due giorni (obiettivi i due treni+auto con dieselozza), ma le previsioni non danno certezze. Così, come nostro solito, ribaltiamo il giro già dal primo giorno, puntando dritti su Zagabria: piove, per cui... tram!

Prima di sconfinare, buttiamo un occhio al volo ai raccordi di Monfalcone, dove, neanche a farlo apposta, ci viene incontro la tirata di furgoni con 147, seguita a ruota da un 245 isolato:



Dopo una breve deviazione (sotto l'acqua) a Ilirska Bistrica - solo per fotografare il 626 JZ lì monumentato - planiamo a Fiume/Rijeka, dove si rende necessario il cambio delle monete.

In stazione sonnecchia una composizione a materiale ordinario, che alle 13.30 partità alla volta di Zagabria:



Decidiamo di aspettarla in linea, verso Ogulin, ma invano: diluvia, fa freddo (ci sono 12 gradi!!) e scende un nebbione da paura. Biroccio nuovamente verso Zagabria, nema problema!

Sulla strada per la capitale c'è... Karlovac! Dal stritviù avevo notato degli Sinobus accantonati, che ci siano ancora?

Cerrrto!   8)



Questi 5 sono rottami (manco riusciamo a capire se siano motrici o rimorchi), ma ce ne sono altri 4: uno chiuso in rotonda (ignoro se sia preservato o meno), tre "dimenticati" nella rimessa che ormai cade a pezzi:



Il primo obiettivo l'abbiamo centrato, si sbarca ora a Zagabria. Visto il meteo facciamo qualche scatto in zona stazione: quasi tutta roba moderna, ma ci sono anche dei Tatra originali!!  ::) :o





Quindi una panoramica di stazione: non dice nulla, ma mi piaceva l'atmosfera bagnata, con le prime luci accese e una serie di treni in attesa di partire...



La mattina di giovedì 11/08 è peggio della precedente: ci sono OTTO gradi e tira vento... insomma, fa un freddo boia.

Continuiamo a dedicarci ai tram: prima, in centro:



Poi sulla linea 15 che va da Mihaljevac (dove c'è un doppio anello di interscambio con le altre linee) a Dolje, in un percorso verdeggiante simil-collinare. Il tutto a doppio binario e con due Tatra original in servizio  O0

Capolinea di interscambio (si intravedono i due anelli):



In linea:



Capolinea e anello di Dolje:



Inseguendo i tram in centro, finiamo in stazione, dove nel giro di poco parte l'EN Zurich-Beograd. E' tutto grigio, ma lo metto solo per le mie amate (e poco fotografate) 1142:



La giornata inizia ad aprirsi: puntiamo quindi a est, più precisamente alla (Zagreb-)Zabok-Varazdin, linea diesel dove girano lun-ven 5 coppie di ordinari con diesel+vetture. Dato che solamente 3-4 treni sono fotografabili (e da programma costituiscono l'obiettivo del giorno seguente), iniziamo a fare un po' di esplorazione.

A Zabok il meteo è ancora schifoso; tuttavia mentre attraversiamo il PL di stazione vediamo che sta per partite un binato per Durmanec. Foto al volo, così, tanto è gratis!



Ci spostiamo poi a Hum Lug, piccolo paese subito dopo Zabok. La fermata è interessante perché di diramazione tra la Zagreb-Varazdin e la Zabok-Gornja Stubica.

Attendiamo al sole l'arrivo del treno per Gornja; quando arriva però, la foto è fantozziana:



Non ci abbattiamo, e siamo fiduciosi. Risaliamo ancora verso Varazdin e, nei pressi di una piccola fermata, scattiamo con meteo B! A un catafalco plasticoso, ma dopo due giorni di acqua manco sapevamo più come era fatto il cielo blu!  :) ;)



Ringalluzziti, attendiamo fiduciosi il primo mat. ordinario da Zagabria. Puntuale, arriva:



Il duo ora è carico, e decide di inseguirlo per un pezzo, almeno finché la linea non piega e diventa controsole. Risultato? Et voilà!



Risalendo ulteriormente verso Varazdin, vediamo fermo a Novi Marof un merci di tramogge: dato che siamo in perlustrazione, cerchiamo un punto per farlo... Lo troviamo, passano DUE ore, ma grazie al cielo, quasi con l'ultima luce, arriva! (e scopriamo dalla composizione il motivo di tanto attendere: si è infilato nel raccordo di Novi a raccattare i carri chiusi):



Le ombre si allungano e i punti foto diventano sempre meno: io sbaglio a ricordarmi il successivo treno, così, credendo fosse una automotrice, ci fermiamo in un posto "piccolo"... peccato arrivi un trenazzo con loco+4 vetture+automotrice in coda [nota: da orario era comunque un materiale ordinario, no automotrice!]. Proviamo a inseguirlo, ma il treno è controsole quasi sparato... in più la luce è al limite, in più... vabbè, sperimentiamo!





Il materiale ordinario va; noi aspettiamo nello stesso punto un treno incrociante (5 minuti eh, l'incrocio era subito dopo). Luce bellissima, il treno... vabbè.



1- continua...

A voi
ciao!
 :D
« Ultima modifica: 31 Agosto 2016, 16:38:52 da Praz© »
Jacopo Cagliani
Il falso storico è una grossa bugia, l'anacronismo è l'attribuzione ad altri tempi di usanze proprie di una determinata epoca. Diremo meglio che, sia pure con molti anacronismi, la storia rimane sempre storia, e che invece, con false affermazioni, la storia diventa storiella.

Offline marcocarlone

  • Macchinista Scelto
  • ****
  • Post: 1.127
Re: Croazia+Serbia 2016: chissà cosa c'è scritto...
« Risposta #1 il: 22 Agosto 2016, 19:54:57 »
La grande coppia Jacopino&Ellis colpisce ancora! Dopo essermi gustato i vostri racconti sloveni leggo con piacere quelli ancor più orientali. Bellissimo il merci al pl sterrato e i tram di Zagabria, visti diverse volte e mai fotografati (da buon pirla!).
Attendo il resto con trepidazione!

P.S. solo per specificare, dopo lo spiacevole evento serbo che ci era capitato nel 2014 non abbiamo mai più avuto problemi in tutti i paesi dell'area, compresi Albania, Macedonia, Bosnia, Croazia, Romania e Bulgaria... L'eccezione che conferma la regola  ;)
Pluripremiato Trio Official Member
Marco Carlone
Pluripremiato Trio.it

Offline toso963

  • Macchinista Scelto
  • ****
  • Post: 608
Re: Croazia+Serbia 2016: chissà cosa c'è scritto...
« Risposta #2 il: 22 Agosto 2016, 20:19:01 »
Foto veramente bellissime!Poi con la pioggia rende proprio il clima est europa!
nulla è per caso
la città in cui sei nato all'inizio del tuo viaggio

Offline marco345

  • Macchinista Scelto
  • ****
  • Post: 2.578
Re: Croazia+Serbia 2016: chissà cosa c'è scritto...
« Risposta #3 il: 22 Agosto 2016, 20:35:09 »
Ottimo inizio! nonostante il meteo l'ambientazione è molto caratteristica, decisamente interessanti i treni a materiale ordinario e ovviamente il merci, non da buttare nemmeno quel (glint?) shot  ;D e pensare per quanti anni sono andato in Croazia e nemmeno una foto  :-\ (non ero ancora dedito...)
aspetto tutto il resto  ;)

Ciao Marco

Offline omar

  • Macchinista Scelto
  • ****
  • Post: 3.598
Re: Croazia+Serbia 2016: chissà cosa c'è scritto...
« Risposta #4 il: 22 Agosto 2016, 21:53:28 »
Aspettavo con ansia la pubblicazione del racconto... ancora, ancora!  :P

Offline belzebou

  • D.C.T.
  • *****
  • Post: 17.971
  • Il sonno della ragione genera mostri
Re: Croazia+Serbia 2016: chissà cosa c'è scritto...
« Risposta #5 il: 23 Agosto 2016, 00:04:27 »
Parafrasando il commento di Ellis nel mio topic sulle DB 218 << inutile dire che ignoro qualsiasi cosa e che tifavo per il meteo-stai-in-Italia>>  8) 8) 8)

Seriamente: ignoro tutto, o quasi. Ma i sinceri complimenti per la vostra avventura (da cui mi sono bidonizzato  :-[ ) sono d'obbligo. Al solito noto che in tutta Europa continuano imperterriti a muovere treni internazionali a materiale ordinario e a fare merci diffusi, tranne in Italia.
Foto pure qui www.flickr.com/photos/tradotta
E anche qui (previa accettazione dell'amicizia) www.facebook.com/profile.php?id=100010223203559

Offline Franz

  • D.C.T.
  • *****
  • Post: 6.153
Re: Croazia+Serbia 2016: chissà cosa c'è scritto...
« Risposta #6 il: 23 Agosto 2016, 02:01:41 »

Ciò detto, saremo stati paraculati - non so - ma è anche vero che abbiamo fatto 6 giorni in Serbia, non uno...


Io ne ho fatti qualcuno in piu` e confermo le tue impressioni.

Ottime foto! Non vedo l`ora di vedere le successive!  O0

Online Praz©

  • Forum Admin
  • Direttore Compartimentale
  • *****
  • Post: 43.792
  • <datemi il Prazene!>
Re: Croazia+Serbia 2016: chissà cosa c'è scritto...
« Risposta #7 il: 23 Agosto 2016, 08:26:25 »
Al solito noto che in tutta Europa continuano imperterriti a muovere treni internazionali a materiale ordinario e a fare merci diffusi, tranne in Italia.

Da quello che mi diceva Ellis però non sarà così ancora per molto......
Stefano "Praz©" Paolini

Flickr

Offline Jacopo Cagliani

  • D.C.T.
  • *****
  • Post: 2.684
  • Copiare da uno è plagio,copiare da molti è ricerca
Re: Croazia+Serbia 2016: chissà cosa c'è scritto...
« Risposta #8 il: 23 Agosto 2016, 10:24:04 »
Al solito noto che in tutta Europa continuano imperterriti a muovere treni internazionali a materiale ordinario e a fare merci diffusi, tranne in Italia.

Da quello che mi diceva Ellis però non sarà così ancora per molto......

Alt! Fermi tutti per evitare incomprensioni. Ellis di sicuro di riferiva alla situazione serba e non croata, considerati una serie di fattori che poi proverò a elencare appena arriveranno le foto della Serbia.
In ogni caso, quello che possiamo dire sia io che Ellis sono nostre considerazioni, condivise con un apatras locale e col il responsabile dell'impianto di Subotica: non c'è nulla di ufficiale e non c'è nemmeno alcuna indiscrezione relativa alla soppressione degli internazionali in quelle zone.
Lo dico onde evitare inutili allarmismi; certo, la regola è sempre quella: fotografare subito, domani, chi lo sa...

 ;)
Jacopo Cagliani
Il falso storico è una grossa bugia, l'anacronismo è l'attribuzione ad altri tempi di usanze proprie di una determinata epoca. Diremo meglio che, sia pure con molti anacronismi, la storia rimane sempre storia, e che invece, con false affermazioni, la storia diventa storiella.

Offline Jacopo Cagliani

  • D.C.T.
  • *****
  • Post: 2.684
  • Copiare da uno è plagio,copiare da molti è ricerca
Re: Croazia+Serbia 2016: chissà cosa c'è scritto...
« Risposta #9 il: 23 Agosto 2016, 11:10:59 »
Riprendiamo col racconto...

Venerdì 12/08 siamo operativi per i materiali ordinari in zona Varazdin, così strutturati:

- 5 coppie sulla Zagreb-Varazdin (la maggior parte lun-ven)
- 1 coppia Zagreb-Koprivnica-Varazdin (a trazione elettrica fino a Koprivnica e poi diesel nel tratto finale), fotografabile solo il treno da Zagabria in quanto il corrispondente è la mattina alle 5
- 3 coppie sulla Koprivnica-Osijek (tutti i giorni)

La mattina però non c'è nulla (il materiale ordinario fotografabile parte alle 11.15 da Zagreb), per cui andiamo in esplorazione sulla Koprivnica-Osijek.

Poco prima delle 9, con un bel cielo blu, fotografiamo presso Durdevac il primo Zagreb-Osijek:



Lo inseguiamo (complici tre fermate ravvicinate) e lo rifotografiamo in stazione a Pitomaca, con la luce che ormai è praticamente frontale. Il quadretto è piacevole, la foto l'ho sistemata, per cui ve la sorbite lo stesso  ;D



Abbiandoniamo l'inseguimento ed esploriamo un pochino la Klostar-Bjelovar-Krizevci, lineuzza diesel che collega Klostar (appunto sulla Koprivnica-Osijek) con Krizevci, posta sulla Zagreb-Koprivnica.

Treni non ce ne sono... verso le 11 planiamo a Bjelovar con luce zenitale e frontale: proprio a Bjelovar c'è un'officina per i carri, e un merci di riparati sembra già pronto a partire, manca solo la locomotiva.
Mi informo: il merci partirà alle 15.30, diretto a Klostar: dobbiamo scegliere cosa fare, abbandonare i materiali ordinari o abbandonare il merci? Diamo una rapida occhiata al tracciato della linea: tutto controsole! Ciao merci, noi si ritorna sulla Zagabria-Varazdin!

Prima di partire scatto però una foto a questo reperto archeologico, dimenticato nello scalo di Bjelovar:



Tornati sulla Zagreb-Varazdin ci appostiamo in un posto splendido in attesa della 2044+vetture: pl agreste, collina, strada bianca, semicurva... manca il treno!
Dopo mezzora di attesa, ci spostiamo in stazione a Novi Marof, giusto per capire cosa sta succedendo: ecco l'arcano, treno soppresso in agosto (indicazione non presente sull'orario ma apposta con volantino in stazione). Anzi, la fregatura è doppia: anche il corrispondente da Varazdin, previsto per le 14, è altresì soppresso.

Frastornati per la cosa (ricordiamoci che è il primo giorno di SOLE), decidiamo di buttarci subito sulla Varazdin-Koprivnica; la motivazione è semplice, in serata - come indicato sopra - passerà (in luce) l'unico materiale ordinario su questa linea: per cui, foto obbligatoria!

Prima foto a un complesso di 7121 pulito, appena partito dalla fermata di Martijanec:



Quindi stazione di Rasinja per un'altra 7121 pulita alla bell'e meglio:



Infine il materiale ordinario: il duo si divide, Ellis sceglie il punto della foto sopra, io mi piazzo in una stradina che conduce alla dispersa "fermata" di Cukovec. Ellis ha il sole con il treno, io ce l'ho 30 secondi prima e un minuto dopo il passaggio  >:D ^-^ :-\ >:(



notare la composizione di ben SEI vetture, tra cui una ancora in livrea ex JZ

Le tenebre ora calano ovunque; prima di ritirarci facciamo uno scatto contestualizzato a Novi Marof, che non mi dispiace nemmeno troppo, anzi!



Sabato 13/08 è il gran giorno dello spostamento in Serbia: il programma prevede la Koprivnica-Osijek (già assaggiata il giorno prima) con i suoi materiali ordinari (la strada per la dogana è pressoché parallela alla linea); quindi sconfinamento serbo e dormita in zona Sombor/Subotica.

La mattina è ancora abbastanza coperta, pur non essendoci un meteo "notte fonda": il duo si scinde ancora, ma stavolta entrambi scattiamo col cielo coperto:



A Spisic ci piace il quadretto bucolico della stazione. Il problema è che il dannato sole, quando non serve, compare all'improvviso: ovviamente quanto il treno è fermo per la foto.
Provo a frontalizzare, ma il risultato non è dei migliori. La teniamo comunque, a memoria futura per una foto pomeridiana:



[tra l'altro il treno è un interessante Virovitica-Zagreb via Bjelovar]

A Virovitica (stiamo sempre proseguendo verso Osijek/Serbia) troviamo questo piacevole scenario, arricchito dalla bandiera croata; la luce è giusta (basta guardare l'ombra del FV), non so perché ma le 7122 sembrano sempre in ombra sulla fiancata  ?-- ::)



Sopra la stazione c'è un gruppo fermodellistico molto carino... buttiamo un occhio, ricavando pure una intervista per la TV nazionale croata  :-[ :-*

Consumati i nostri 15 minuti di celebrita (cit. Andy Warhol), cerchiamo un punto per il prossimo materiale ordinario: il sole è un po' più deciso, ma i nuvoloni sono sempre inquietanti.

Presso Cabuna troviamo due punti carini a poca distanza. Nel primo, scattiamo al solito binato di 7121 ricostruite:



Nel secondo, infiliamo l'internazionale da Rijeka:



Alle 13.30, con la luce peggiore possibile, è il momento del terzo ordinario, qui in stazione a Mikleus (lo so, macchina blu su sfondo verde fa cagher, ma tant'è)



Prima di Osijek altra fermata amena per il solito binato con la solita fiancata che sembra nera:



Quindi... Osijek!



Con i tram (due linee solamente), che il duo ignorava completamente!!  :-[ :-* Peccato gli sponsor parecchio invadenti...





E' la fine della prima parte croata: la dogana di Erdut/Bogojevo ci porta via quasi un'ora (di coda... i controlli durano 5 minuti)... per la Serbia, beh, alla prossima!

2- continua

ciao!
Jacopo Cagliani
Il falso storico è una grossa bugia, l'anacronismo è l'attribuzione ad altri tempi di usanze proprie di una determinata epoca. Diremo meglio che, sia pure con molti anacronismi, la storia rimane sempre storia, e che invece, con false affermazioni, la storia diventa storiella.

Offline omar

  • Macchinista Scelto
  • ****
  • Post: 3.598
Re: Croazia+Serbia 2016: chissà cosa c'è scritto...
« Risposta #10 il: 23 Agosto 2016, 11:23:04 »
sbav

Online Praz©

  • Forum Admin
  • Direttore Compartimentale
  • *****
  • Post: 43.792
  • <datemi il Prazene!>
Re: Croazia+Serbia 2016: chissà cosa c'è scritto...
« Risposta #11 il: 23 Agosto 2016, 11:58:38 »
Ri sbav.

(si, ma che cazzo di firma ti sei messo? M'è venuto il mal di testa.....)
Stefano "Praz©" Paolini

Flickr

Offline Jacopo Cagliani

  • D.C.T.
  • *****
  • Post: 2.684
  • Copiare da uno è plagio,copiare da molti è ricerca
Re: Croazia+Serbia 2016: chissà cosa c'è scritto...
« Risposta #12 il: 23 Agosto 2016, 12:57:40 »
Ri sbav.

(si, ma che cazzo di firma ti sei messo? M'è venuto il mal di testa.....)

Ste, sarà un anno che l'ho!  ;D ;D
L'avevo messa ai tempi del 345 farlokko!
Jacopo Cagliani
Il falso storico è una grossa bugia, l'anacronismo è l'attribuzione ad altri tempi di usanze proprie di una determinata epoca. Diremo meglio che, sia pure con molti anacronismi, la storia rimane sempre storia, e che invece, con false affermazioni, la storia diventa storiella.

Offline fabribo

  • D.C.T.
  • *****
  • Post: 6.324
  • Chiappe sul sedile, scarpe sul pavimento please!
Re: Croazia+Serbia 2016: chissà cosa c'è scritto...
« Risposta #13 il: 23 Agosto 2016, 13:23:41 »

Con i tram (due linee solamente), che il duo ignorava completamente!!  :-[ :-* Peccato gli sponsor parecchio invadenti...


Verso il fondo..... :P
http://www.photorail.it/forum/index.php?topic=10676.0

Saluti.
Fabrizio.
Le mie foto su Flickr:
http://www.flickr.com/photos/144264563@N08

"Non sempre le nuvole offuscano il cielo: a volte lo illuminano" (Elsa Morante)

Offline Jacopo Cagliani

  • D.C.T.
  • *****
  • Post: 2.684
  • Copiare da uno è plagio,copiare da molti è ricerca
Re: Croazia+Serbia 2016: chissà cosa c'è scritto...
« Risposta #14 il: 23 Agosto 2016, 13:29:28 »

Con i tram (due linee solamente), che il duo ignorava completamente!!  :-[ :-* Peccato gli sponsor parecchio invadenti...


Verso il fondo..... :P
http://www.photorail.it/forum/index.php?topic=10676.0

Saluti.
Fabrizio.

Bellissimo racconto. Credo di non averlo MAI aperto  ^-^ :-[
Jacopo Cagliani
Il falso storico è una grossa bugia, l'anacronismo è l'attribuzione ad altri tempi di usanze proprie di una determinata epoca. Diremo meglio che, sia pure con molti anacronismi, la storia rimane sempre storia, e che invece, con false affermazioni, la storia diventa storiella.

Offline Davide Vicenza

  • Macchinista Scelto
  • ****
  • Post: 18.253
Re: Croazia+Serbia 2016: chissà cosa c'è scritto...
« Risposta #15 il: 23 Agosto 2016, 16:21:13 »
Complimenti per il viaggio e il racconto!

Le foto vanno bene così, perché quando s'è lontani qualche centinaio di km da casa si fa con quel che c'è e tanti saluti.

 ;) 8)

Offline Peppe91

  • Macchinista Scelto
  • ****
  • Post: 2.504
Re: Croazia+Serbia 2016: chissà cosa c'è scritto...
« Risposta #16 il: 23 Agosto 2016, 18:25:52 »
Belle foto e bel viaggio! Peccato per il meteo, però le foto sono molto interessanti.

Offline fabribo

  • D.C.T.
  • *****
  • Post: 6.324
  • Chiappe sul sedile, scarpe sul pavimento please!
Re: Croazia+Serbia 2016: chissà cosa c'è scritto...
« Risposta #17 il: 23 Agosto 2016, 19:02:42 »


Bellissimo racconto. Credo di non averlo MAI aperto  ^-^ :-[

E' di 8 anni fa oramai....

Comunque siccome la Serbia a me manca totalmente (mai stato), attendo le foto in serbo per noi!  :D

Saluti.
Fabrizio.
Le mie foto su Flickr:
http://www.flickr.com/photos/144264563@N08

"Non sempre le nuvole offuscano il cielo: a volte lo illuminano" (Elsa Morante)

Offline belzebou

  • D.C.T.
  • *****
  • Post: 17.971
  • Il sonno della ragione genera mostri
Re: Croazia+Serbia 2016: chissà cosa c'è scritto...
« Risposta #18 il: 23 Agosto 2016, 23:15:06 »
Jacopo, permettimi una critica. Le foto che hai presentato sono tutte tra il bello e l'ottimo. Però continui a mettere le mani avanti e a fornire giustificazioni non richieste, al limite dell'autocolpevolizzazione. E la fiancata in ombra e il sole frontale e la nuvola e il blu su fondo verde ^-^ e nientediche. Ma scherzi? Avete fatto roba assurda (per me) in posti incredibili e il risultato finale è piacevole e l'occhio guarda tutto tranne colori e presunte fiancate in ombra. Spero che la terza parte sia scevra (si, scevra ;D) dei commenti di cui sopra (al limite aspetta che te li muoviamo noi, i commentacci ;D ;D)
 ;)
Foto pure qui www.flickr.com/photos/tradotta
E anche qui (previa accettazione dell'amicizia) www.facebook.com/profile.php?id=100010223203559

Benny

  • Visitatore
Re: Croazia+Serbia 2016: chissà cosa c'è scritto...
« Risposta #19 il: 24 Agosto 2016, 00:09:50 »
A parte che le foto meritano, quello che mi piace è lo spirito "andiamo a caccia e vediamo quello che si riesce a fare".  All'epoca mia, forse per mancanza di informazioni, si partiva così, alla brutta eva, e buona parte del divertimento era proprio vedere di cavar fuori qualcosa di buono da quello che si incontrava.

Grazie per avermi fatto ritornare, con la mente, ad altri tempi, meno esigenti e più divertenti.

ciao  ;)

Offline fabribo

  • D.C.T.
  • *****
  • Post: 6.324
  • Chiappe sul sedile, scarpe sul pavimento please!
Re: Croazia+Serbia 2016: chissà cosa c'è scritto...
« Risposta #20 il: 24 Agosto 2016, 09:02:25 »
Jacopo, permettimi una critica. Le foto che hai presentato sono tutte tra il bello e l'ottimo. Però continui a mettere le mani avanti e a fornire giustificazioni non richieste, al limite dell'autocolpevolizzazione. E la fiancata in ombra e il sole frontale e la nuvola e il blu su fondo verde ^-^ e nientediche. Ma scherzi? Avete fatto roba assurda (per me) in posti incredibili e il risultato finale è piacevole e l'occhio guarda tutto tranne colori e presunte fiancate in ombra. Spero che la terza parte sia scevra (si, scevra ;D) dei commenti di cui sopra (al limite aspetta che te li muoviamo noi, i commentacci ;D ;D)
 ;)

Quotone....... ma forse lo ha fatto per il timore di sentirsi dire "eh peccato che non c'era il sole"... :) :)

Saluti.
Fabrizio.
Le mie foto su Flickr:
http://www.flickr.com/photos/144264563@N08

"Non sempre le nuvole offuscano il cielo: a volte lo illuminano" (Elsa Morante)

Online pojana

  • Macchinista Scelto
  • ****
  • Post: 2.621
Re: Croazia+Serbia 2016: chissà cosa c'è scritto...
« Risposta #21 il: 24 Agosto 2016, 17:35:42 »
 :P  :P  :P  :P  :P

ancora, ancora e ancora ....

ciao
Ciao, Enrico Sester

"mai arrabbiarsi, solo meravigliarsi" cit. Arturo Nicolodi

Offline Jacopo Cagliani

  • D.C.T.
  • *****
  • Post: 2.684
  • Copiare da uno è plagio,copiare da molti è ricerca
Re: Croazia+Serbia 2016: chissà cosa c'è scritto...
« Risposta #22 il: 24 Agosto 2016, 17:55:38 »
Non c'è alcuna auto-colpevolizzazione né auto-commiserazione. Ho semplicemente cercato di fare il solito racconto che vada al di là del semplice "qui la foto in stazione a X al treno Y".
Il sole c'era e non c'era, e non è stato molto diverso in Serbia, come forse vedrete.
E non c'è nemmeno alcun rimpianto: ormai le mie uscite sono ridotte a 1-2 gite l'anno, per cui, prendere o lasciare, anche perché siamo a 1000-1500 km da casa  ;)
Jacopo Cagliani
Il falso storico è una grossa bugia, l'anacronismo è l'attribuzione ad altri tempi di usanze proprie di una determinata epoca. Diremo meglio che, sia pure con molti anacronismi, la storia rimane sempre storia, e che invece, con false affermazioni, la storia diventa storiella.

Offline robbi663

  • Macchinista Scelto
  • ****
  • Post: 1.711
Re: Croazia+Serbia 2016: chissà cosa c'è scritto...
« Risposta #23 il: 24 Agosto 2016, 23:00:57 »
Beh chi scatta la foto ci vede sempre il difettuccio perché nella propria mente magari si aspettava un risultato diverso...invece chi le guarda con occhio neutro senza sapere i retroscena, le apprezza in maniera molto più positiva...anche se alcuni retroscena permettono di gustare meglio la foto perché riportano la fatica occorsa per ottenere il risultato finale... questo racconto ne è un chiaro esempio...per quanto mi riguarda le ho apprezzate moltissimo nonostante purtroppo non conosca alcuno dei servizi citati...bravi avete affrontato un'avventura di tutto rispetto...e adesso un'altra infornata, grazie  ;D
PER TUTTO QUANTO NON PREVISTO NEL PRESENTE REGOLAMENTO IL CAPOSTAZIONE DEVE USARE SENNO E PONDERATEZZA.

Online ellis barazzuol

  • D.C.T.
  • *****
  • Post: 5.143
Re: Croazia+Serbia 2016: chissà cosa c'è scritto...
« Risposta #24 il: 25 Agosto 2016, 20:24:41 »
Torno sui tram croati perchè mi hanno dato un'ottima impressione, a Zagabria sono blu, frequenti, puliti e nemmeno così vecchi come nelle città italiane storicamente tranviarie. Nelle zone a traffico limitato del centro storico convivono pacificamente coi pedoni, le linee degli autobus sono solo periferiche e a servizio della rete tranviaria.

I più numerosi sono ormai i modelli di plastica, quindi abbiamo cercato quelli precedenti, in particolare i Tatra con rimorchio.
La linea più caratteristica è la 15, nata nel 1950 in sede propria a doppio binario, collega ogni 11 minuti un quartiere in collina con l'orchestrina. Le caratteristiche del tracciato e della linea aerea permettono una velocità massima di 60km/h, di giorno è una linea periferica che impone il cambio per chi è diretto in centro, di notte invece viene inglobata in una linea più lunga.

[ Attachment: You are not allowed to view attachments ] [ Attachment: You are not allowed to view attachments ]

Qui si vede bene la salita che caratterizza i 3 chilometri della linea. Al capolinea superiore la ventilazione forzata dei motori fa il suo lavoro.
[ Attachment: You are not allowed to view attachments ]
Nel capolinea a valle avviene l'interscambio con le altre 2 linee che sono in coincidenza. Il tram di plastica ha appena fatto scendere i viaggiatori, poi farà l'anello e si porterà in coda all'altro che si vede dietro. Chi deve proseguire col 15, basta che cammini 30 metri. La stessa cosa avviene dall'altro capo dell'anello per il senso inverso.
[ Attachment: You are not allowed to view attachments ]

L'altra città tranviaria croata e Osijek. Non abbiamo avuto il tempo di dedicarci molto tempo, ma mi è piaciuta molto. Una rete di 2 sole linee, ma viva ed efficiente, è stata prolungata di recente scegliendo il semplice binario per contenere i costi. I tram, come spiegava bene Fabribo, sono i vecchi Tatra rimodernati, anche qui sfrecciano veloci e hanno tutti una livrea pubblicitaria che aiuta a far quadrare i conti. C'è anche un incrocio a raso con un raccordo ferroviario in disuso, in deposito è disponibile un tram storico.

Per quanto riguarda i treni dico subito che siamo arrivati tardi per i Sinobus, ma ora dobbiamo darci da fare per immortalare tutte le cose destinate a sparire. Treni in primis, internazionali e non, che secondo me saranno soppiantati dai flexibus (li abbiamo incrociati) e dallo sviluppo economico dei croati che li emanciperà dai servizi pubblici.
Poi bisogna godersi gli impianti prima che vengano RFIzzati: guardate nelle foto di Jacopo le stazioni genuine, senza pali, cestini, panchine, pensiline, cartelli, monitor....per non parlare dei segnali semaforici e dai dirigenti con paletta. La fermata in corrispondenza del bivio, i PL senza alcuna protezione, i materiali ordinari con automotrice in coda, i mille raccordi in gran parte già abbandonati....

Tra i rimpianti metto la mia versione di Spisic Bukovica, bisognerà rifarla con luce e composizione giusta.
[ Attachment: You are not allowed to view attachments ]

Mi consolo con la mia versione soleggiata del treno che invece Jacopo a fotografato con nuvola sassina
[ Attachment: You are not allowed to view attachments ]

La strada che porta in stazione è rimasta come in origine, penso sia l'unica del paese a non essere stata asfaltata.

Un caso limite per capire come la ferrovia croata non potrà durare così com'è oggi, è dato dalla vicina fermata di Kunovec Subotica

https://www.google.com/maps/place/%C4%8Cukovec,+Croazia/@46.1897706,16.7621492,1247m/data=!3m1!1e3!4m5!3m4!1s0x4768a0813910e3f7:0xd98664d7fd3b8913!8m2!3d46.2310132!4d16.6601789

Abbiamo incrociato una signora con dei bambini appena scesi dal treno, la stazione come si vede dalla mappa è in mezzo ai campi, ciò li ha costretti a fare una camminata lungo lo stradello parallelo alla ferrovia fino al PL, poi altra camminata per raggiungere il paese. Spostando la fermata in corrispondenza del PL si dimezzerebbe il percorso, rendendo meno insulso il servizio del treno.
« Ultima modifica: 26 Agosto 2016, 09:35:39 da ellis barazzuol »
NO VAP

Online GiorgioStagni

  • D.C.T.
  • *****
  • Post: 9.665
Re: Croazia+Serbia 2016: chissà cosa c'è scritto...
« Risposta #25 il: 25 Agosto 2016, 21:27:43 »
Citazione
Abbiamo incrociato una signora con dei bambini appena scesi dal treno, la stazione come si vede dalla mappa è in mezzo ai campi, ciò li ha costretti a fare una camminata lungo lo stradello parallelo alla ferrovia fino al PL, poi altra camminata per raggiungere il paese.

L'ultima volta che ho visto qualcosa del genere in Italia è stato a Nicorvo (Pv-Vc), ma almeno 10 anni fa, e già allora la signora era straniera.

A Fontan-Saorge in verità è invece (era?) assai comune.

--

Grazie per tutte queste info, impressioni, racconti, valutazioni, e naturalmente foto :)

Offline fabribo

  • D.C.T.
  • *****
  • Post: 6.324
  • Chiappe sul sedile, scarpe sul pavimento please!
Re: Croazia+Serbia 2016: chissà cosa c'è scritto...
« Risposta #26 il: 25 Agosto 2016, 23:48:43 »
I tram, come spiegava bene Fabribo, sono i vecchi Skoda rimodernati,

Naaaaaa.... io non chiamerei mai Skoda i TATRA.... :'( :'(

https://it.wikipedia.org/wiki/%C4%8CKD_Tatra

Le basiiiiiiiiiii.........

Saluti.
Fabrizio.
Le mie foto su Flickr:
http://www.flickr.com/photos/144264563@N08

"Non sempre le nuvole offuscano il cielo: a volte lo illuminano" (Elsa Morante)

Offline marco felisa

  • Macchinista Scelto
  • ****
  • Post: 4.940
Re: Croazia+Serbia 2016: chissà cosa c'è scritto...
« Risposta #27 il: 26 Agosto 2016, 09:15:44 »
Bellissime foto e avventura invidiabile. L'atmosfera da VERA ferrovia in Croazia la ricordo pure io, ma mi stupisco che sia ancora tutto (o molto) ancora così come lo vidi venti anni fa'. I materiali ordinari con i dieselloni sono una vera emozione, su quelle lineuzze con armamento old time, stazioncine erbose (e non inerbite), coi ferrovieri (!!!)
E incredibile il tram delle collinari (la mitica 102 nera di fantozziana memoria!), manca solo un carretto col cavallo da tiro!

Un consiglio, se posso permettermi: a me piacciono molto le foto che non escludono le persone, soprattutto se si tratta di ferrovieri o viaggiatori. In ambito urbano, poi, scattare foto a tram senza l'ombra di un passante, mi inquieta un pochino, mi fa pensare a quel film, the-day-after, dove solo il Tatra T3 è sopravvissuto; certo, se non c'è nessuno, non è necessario pagare delle comparse  :)
« Ultima modifica: 26 Agosto 2016, 09:22:02 da marco felisa »

Online ellis barazzuol

  • D.C.T.
  • *****
  • Post: 5.143
Re: Croazia+Serbia 2016: chissà cosa c'è scritto...
« Risposta #28 il: 26 Agosto 2016, 09:34:48 »
I tram, come spiegava bene Fabribo, sono i vecchi Skoda rimodernati,

Naaaaaa.... io non chiamerei mai Skoda i TATRA.... :'( :'(

https://it.wikipedia.org/wiki/%C4%8CKD_Tatra

Le basiiiiiiiiiii.........

Saluti.
Fabrizio.

Vero, non so da dove mi sia saltato fuori Skoda. Correggo.
NO VAP

Offline marcocarlone

  • Macchinista Scelto
  • ****
  • Post: 1.127
Re: Croazia+Serbia 2016: chissà cosa c'è scritto...
« Risposta #29 il: 26 Agosto 2016, 14:08:22 »
Molto belle anche le foto di tram firmate BarEllis!

L'assurdità delle fermate nel nulla comunque è abbastanza usuale in zona! Quattro anni fa sulla linea Jimbolia - Timisoara, scoprii (scoprimmo) la fermata di Clari Vii. Un locus amoenus composto da cartello indicatore, due listelli di cemento su cui scendere, un casellino diroccato e nient'altro, nel bel mezzo del nulla. A circa trecento metri, una serie di cascinali diroccati. Nonostante ciò scesero ben 4 persone e un cane.

Per farsi un'idea del posto...  

https://www.google.it/maps/@45.7933031,20.8003641,3a,75y,129.49h,84.67t/data=!3m7!1e1!3m5!1s9bYiKMWfF0Ie7osdoDQqMQ!2e0!6s%2F%2Fgeo1.ggpht.com%2Fcbk%3Fpanoid%3D9bYiKMWfF0Ie7osdoDQqMQ%26output%3Dthumbnail%26cb_client%3Dmaps_sv.tactile.gps%26thumb%3D2%26w%3D203%26h%3D100%26yaw%3D180.564%26pitch%3D0!7i13312!8i6656!6m1!1e1
« Ultima modifica: 26 Agosto 2016, 14:10:14 da marcocarlone »
Pluripremiato Trio Official Member
Marco Carlone
Pluripremiato Trio.it