Post recenti

Pagine: [1] 2 3 4 5 6 ... 10
1
Il PIAZZALE / Re:Estate meridionale 2024 - segui il deserto dorato
« Ultimo post da gilbez_646 il Oggi alle 18:44:17 »
La FG-Manfredonia a mani basse! :D :D
PS la 170, 173, 174, 176 mi sembrano un filo troppo chiare, può essere?
2
Il PIAZZALE / Re:Estate meridionale 2024 - segui il deserto dorato
« Ultimo post da robbi663 il Oggi alle 16:00:11 »
Arrivederci Manfredonia? Puoi dire addio Manfredonia! Foto definitive.

Si infatti non so cosa tu possa fare ancora di più su questa linea!!!
3
Il PIAZZALE / Re:Estate meridionale 2024 - segui il deserto dorato
« Ultimo post da trea2006 il Oggi alle 09:46:15 »
Le 668 su Manfredonia sono tanta roba (top Siponto con Chiesa, e la prima di Candelaro), ma apprezzo anche lo scorcio di Itri col suo inconsueto FV grigio azzurro.

ps: ma Frattarola cosa serviva per poter avere un fascio di binari così grande?
Da Frattarolo iniziava un lungo raccordo che bypassava la città per giungere dal lato opposto dove c'è tutt' ora il porto e una ex industria chimica.
È stato utilizzato per pochissimi treni e poi chiuso, ma per ulteriori info c'è il maestro Cantini.
4
Arrivederci Manfredonia? Puoi dire addio Manfredonia! Foto definitive.
5
Il PIAZZALE / Re:Estate meridionale 2024 - segui il deserto dorato
« Ultimo post da Peppe91 il Oggi alle 08:10:00 »
Le 668 sulla Manfredonia sono veramente eccezionali!
6
Il PIAZZALE / Re:Estate meridionale 2024 - segui il deserto dorato
« Ultimo post da TheJack 646 il Oggi alle 00:45:58 »
Le 668 su Manfredonia sono tanta roba (top Siponto con Chiesa, e la prima di Candelaro), ma apprezzo anche lo scorcio di Itri col suo inconsueto FV grigio azzurro.

ps: ma Frattarola cosa serviva per poter avere un fascio di binari così grande?
7
E vabè, con le 668 in quell'ambiente si vince facile!!!

 :P ;)
8
Il PIAZZALE / Re:Estate meridionale 2024 - segui il deserto dorato
« Ultimo post da marco felisa il Ieri alle 19:45:46 »
Desertico è l'aggettivo giusto! Belle però le 668 su queste linee tanto tipiche.

Bellissime, della prima parte del giro, le tortuose linee transappenniniche e i paeselli arroccati; voglia di farci un giro.
9
Il PIAZZALE / Re:Estate meridionale 2024 - segui il deserto dorato
« Ultimo post da trea2006 il Ieri alle 18:21:46 »
La sveglia a Manfredonia è molto mattiniera, perchè la prima coppia di treni su Manfredonia è già alle 6:54 da Foggia.
In proposito quest'anno, probabilmente per compensare i km persi sulla Foggia-Melfi il servizio su Manfredonia è stato notevolmente potenziato con 6 coppie 7/7 per tutta l'estate in luogo delle 3 nei feriali e 6 sabato e domenica come sempre.
Altra caratteristica è che le coppie feriali, previste con doppia ALn668 già dal contratto di servizio, permettono di fare le foto pomeridiane altrimenti non fattibili col navettone, se non con la pilota.

In pratica è un circo stile Olbia-Golfo Aranci dello scorso anno! 
Personalmente ho messo in lista punti che non avevo, dato che già nel 2016 avevo fatto qualcosina e nel 2020 mi ero molto divertito col navettone.

Inauguriamo le danze con il PL all' ex stazione di Frattarolo dove farò una doppia foto, con drone e da terra. La foto aerea mi sono accorto in post di averla fatta troppo alta, ma ormai questa è.
[ Attachment: You are not allowed to view attachments ]
[ Attachment: You are not allowed to view attachments ]

Tappa obbligata in stazione a Manfredonia in mezzo al degrado sfruttando la coppia con la luce più bassa possibile:
[ Attachment: You are not allowed to view attachments ]
[ Attachment: You are not allowed to view attachments ]

Di nuovo in linea sul discesone che porta i binari all'ex stazione di Candelaro:
[ Attachment: You are not allowed to view attachments ]

Con il caldo che inizia inesorabilmente a picchiare sul deserto dorato di questa landa desolata raggiungo la trincea dove già anni fa feci una foto col ponticello, tuttavia il punto mi sembrava così anonimo da preferire un test scendendo nei campi fino alla fine del rilevato lato Amendola, "prima o poi dovrei trovarmi un punto panoramico". E così eccomi qui: l'unico rumore oltre alle 668 è quello del vento che fischia, stile film western... solo chi è stato qui può capire!
[ Attachment: You are not allowed to view attachments ]

Il ritorno a Foggia lo faccio da sopra un muretto a secco fra Frattarolo e Candelaro (con spazi così grandi è bellissimo inventarsi nuovi punti)
[ Attachment: You are not allowed to view attachments ]

Foto successiva al PL di Amendola, un grande classico:
[ Attachment: You are not allowed to view attachments ]

sempre li per l'unico treno con luce infelice su tutta la tratta o quasi, iniziando a sfruttare il lato ovest che 4 anni prima non potevo fare in questo modo:
[ Attachment: You are not allowed to view attachments ]

Non trovando un nuovo punto adeguato scelgo di aspettare il ritorno a Manfredonia delle 668 proprio in stazione.
[attachment=10]

Con luce altissima faccio anche il PL presso l'ex stazione di Candelaro (punto da riempimento pure lui):
[attachment=11]

Aprendosi un discreto buco d'orario mi rifugio a Manfredonia dentro un supermercato che fa pure da bistrot, azzannando una porzione di 200 gr di orecchiette al pesto di rucola da fare paura e con pochissima spesa. Al fresco attendo lo smaltimento del buco e poi torno in linea, stavolta presso l'ex stazione di Frattarolo dove lo stesso treno è ripreso da terra e dall'aria in modo da valorizzare l'ex impianto che così in fretta è stato chiuso..........
[attachment=12]
[attachment=16]

Si prosegue molto vicino al punto del muretto della mattina, per fare questa particolare inquadratura "pugliese": deserto, ulivi e Gargano sullo sfondo.
[attachment=13]

Manca l'ultima coppia di treni.
Per l'andata mi concentro sulla Basilica di Siponto. Da terra è una foresta, ma il drone non teme l'erba e io posso restare all'ombra, perchè dopo ore er inesorabilmente cotto!
[attachment=14]

Per ultimo la curva di Amendola lato interno con luce bassa, piena vista del Gargano e di S.Giovanni Rotondo sullo sfondo.
[attachment=15]

Dopo aver fatto tutti i treni circolanti con qualche bonus è ora di levare le tende perchè mi aspetta una nuova tirata di 2 ore di macchina ancora più a sud! Arrivederci Manfredonia, ancora una volta è stata un'esperienza indimenticabile!


(segue)
10
Il PIAZZALE / Re:Estate meridionale 2024 - segui il deserto dorato
« Ultimo post da trea2006 il Ieri alle 17:54:08 »
Da bravi ragazzi ci fermiamo un po' ad Itri, dove la stazioncina è parecchio gradevole con il suo stile anni '30 a cui tanto sono affezionato.
Qui ho previsto una unica foto "di riempimento" dato che punti eccelsi in luce non ce ne sono in questa fascia oraria.

Doveva essere un IC di coda, ma essendo di pilota gli ho preferito un regionale, uno dei rarissimi in orario quella domenica, causa sciopero.
[ Attachment: You are not allowed to view attachments ]

Il grosso lo dobbiamo infatti fare alla stazione di Fondi-Sperlonga, ma non appena messo piede nell'impianto rimango sconfortato: reti rosse, cantiere, RFI mans, barriera anti attraversamento e pure dalla passerella non si combina granchè.
Marco preferisce spostarsi più a nord, mentre io (che ho l'avversione per i portali TE) mi fiondo a fine marciapiede, non prima di aver montato il Tele.
Sfila via l'IC programmato con pilota in testa, e per fortuna a ruota c'è un merci (Torino-Marcianise) che voglio immortalare con quel bel casello rosso.
[ Attachment: You are not allowed to view attachments ]

Spostamento ora improvvisato in un punto indicato da Marco a sud della stazione presso un piccolo cavalcavia privato (lui era già sul posto).
Presenza nostra che non passa senza dubbio inosservata, e per fortuna che mi ero fermato per chiedere il permesso di andare: la famiglia di contadini qui residente è bersagliata da furti continui e giustamente ha timore che siamo dei ladri.
Una volta rassicurati giungo sul posto per fare questo IC:
[ Attachment: You are not allowed to view attachments ]

Mentre meditiamo su come raggiungere da qui un punto per il pomeriggio (dato che è tutto sbarrato e recintato) giunge il figlio della signora per dare cibo al cane (in realtà era palese che era per controllarci).
Dato che la luce girava e volendo evitare incomprensioni optiamo per lasciare in pace la famiglia e ci facciamo indicare un percorso alternativo per raggiungere il posto.

Io mi sposto di nuovo in stazione ad Itri:
[ Attachment: You are not allowed to view attachments ]
[ Attachment: You are not allowed to view attachments ]

E quindi raggiungo Marco che con fatica ha trovato il punto foto del pomeriggio.
Dato il caldo, l'ombra gradevole dell'uliveto e la mancanza di altri punti ci blocchiamo qui per un po': ci faremo alcuni IC e due merci (la E652 era già pulita)
[ Attachment: You are not allowed to view attachments ]
[ Attachment: You are not allowed to view attachments ]
[ Attachment: You are not allowed to view attachments ]

Sono quasi le 16 e decidiamo di mollare le ancore: Marco salirà verso casa, io continuerò il mio peregrinare verso sud perchè il giorno dopo mi avrebbe atteso dopo 4 anni di nuovo il deserto della Foggia-Manfredonia, spinto anche dai copiosi nuvoloni in arrivo da nord-ovest con la sabbia che gli amici toscani stavano maledicendo già da giorni e che mi avevano finora graziato.

In programma quel giorno avevo anche due foto per il treno storico sull'Avellino-Rocchetta ma era saltato per colpa dello sciopero.
Ciò non mi eviterà una sosta alla stazione di Avellino per controllare se il materiale fosse sceso o meno.
Niente, deserto. Questa tappa (che mi farà ritardare l'arrivo di buona mezz'ora) mi sarà fondamentale, ma ne riparleremo.

E' stata un insuccesso anche la tappa ad Ordona sulla strada per la branda, il treno Rocchetta-Foggia (con 668) era previsto ma è stato soppresso -sempre per sciopero- già dopo l'orario di partenza.
E niente, abbandono la luce spettacolare che c'era con quel tramonto e mi dirigo sul Gargano.

Pagine: [1] 2 3 4 5 6 ... 10